Le informazioni contenute in questa pagina sono tratte da:

BOLLIN A. (ed.), L’insegnamento della religione oggi. Compendio sull’I.R.C. per docenti, operatori pastoriali e famiglie = Strumenti per l’I.R.C. 11, (Leumann 1999) 75-76.

Si rimanda al testo originale per ogni approfondimento.

La comunità cristiana, l’Insegnamento della Religione Cattolica ed il servizio del docente di religione sono strettamente collegati. Il loro obiettivo comune consiste nel promuovere la formazione integrale della persona: l’Insegnamento della Religione Cattolica sotto l’aspetto cognitivo, l’attività pastorale nel cammino di fede. Pertanto, il rapporto tra la comunità cristiana e l’insegnante di religione dovrebbe essere basato su una collaborazione reciproca e rispettosa dei diversi ruoli.
Ma come sensibilizzare la comunità sull’importanza della formazione umana e religiosa del giovane nell’ambito scolastico? Uopera di sensibilizzazione può essere resa proficua attraverso incontri e momenti di confronto in cui emerga il progetto educativo che il docente di religione propone all’interno della scuola, progetto volto alla promozione di una cultura di valori autenticamente cristiani, fondati su Dio, sulla dignità dell’uomo e sul Vangelo dell’amore.
L’Insegnante di Religione con il suo lavoro stimola l’approfondimento dei grandi interrogativi relativi al senso della vita, al significato del mondo che ci circonda e agli impegni concreti che rendono ogni uomo veramente tale. Le tematiche elaborate nell’ora di religione a scuola possono costituire un punto di partenza per la realizzazione, nell’ambito della comunità cristiana, di proposte e di progetti per i ragazzi.
Nell’ambito parrocchiale l’Insegnante di Religione può essere valorizzato per le sue competenze culturali in attività di formazione degli operatori pastorali su alcune tematiche che riguardano da vicino i giovani e la loro formazione personale e religiosa.
Inoltre si deve tener presente che l’Insegnante di Religione viene spesso a contatto con le esigenze, i conflitti, le tendenze ed i problemi più urgenti dei giovani.
Il lavoro coordinato di scambio di informazione e di collaborazione può favorire la sensibilizzazione di tutta la comunità sui comportamenti e i disagi giovanili.
L’Insegnante di Religione può aiutare la comunità cristiana a sperimentare nuovi linguaggi adatti a trasmettere il messaggio religioso e a proporre esperienze significative per la vita e la crescita del giovane. Ciò serve ad avvicinare i giovani, la scuola e la comunità cristiana alle sfide della società e favorisce un confronto costruttivo tra i contenuti ed i valori della religione cattolica e la cultura contemporanea.